13 novembre 2009

Noblogal .... international toilet paper manager"

In  quanto  "international toilet paper manager", trai  miei  compiti  c'è  quello  di  fare il  portachiavi umano. La mia utilità  è pressochè  quella del  gancio che si  attacca al passante dei  pantaloni per non perdere le chiavi e forse anche meno in quanto  io  ho una vera e propria idiosincrasia per le chiavi.
Un  giorno, mi  arriva il  notizione che devo  accompagnare una certa persona in un certo posto. Il nome mi è conosciuto, così indago un pochetto e scopro che si è proprio  lui  quello .... delle cose buone ... il pluripremiato,  il pluriassaggiato, pluridecocarato  idolo  della cucina.
Imploro  di  fare il portachiavi umano  e sono  esaudita. Non  dico  niente, ma se mi chiede come  mai  io  so  chi è lui sono pronta a snocciolare premi  che  hanno dato  al suo locale,  ricette ..pubblicazioni.
Poi  avviene quello  che più temo: "il lo sa che la signora (io) ha un blog di cucina?" Risposta della star  "Sì ma io  sono  un  NOBLOGAL!"
E così ho  taciuto, anzi   non avevo nemmeno  aperto la bocca.  Congelata nella  mia posizione di  portachiavi.
Ok  è  andata così, non  ho  spiaccicato  parola.  Non  potevo  e non  volevo importunare una persona chiedendogli  del suo  lavoro  e lui  è  stato pure simpatico. Niente da dire , d'altra parte ognuno  al suo posto e il suo mestiere.
Così  penso  e mi  chiedo, ma è  così  vergognoso  avere un  blog? Probabilmente, per i  professionisti  sì  e il  blog non  è  un affare da professionisti. 
Quindi  qui  sta anche la risposta ad una questione che gira tra i blog e evidenziata benissimo in "Ratatouille" (il  cartone) :  è  vero  che tutti  possono cucinare, ma  come in tutti  i campi  la professionalità  e il  talento  sono indispensabili, non basta la buona volontà o la sola passione.
Quindi, esprimo  quella  che è la mia opinione riguardo  la questione della  cosidetta  paternità  delle ricette e le varie copiature.

Trovo  il  blog un  mezzo  fantastico ed estremamente democratico di diffusione,  anche se certe volte la  diffusione e l'apprezzamento  di qualcosa non sono  sinonimo  di  una grande novità  o  di  qualcosa di  eccezionale qualità .
Non  essendo  io, nè una professionista nè  una persona con  un  talento  speciale per la cucina  ho pensato  che nel momento  che pubblico  una ricetta, la metto a disposizione come  offrirei  una fetta di  torta a degli amici. Il  foodblogger  professionista quindi  mi  sembra un controsenso, ad esclusione di qualche  caso particolare  che si  è affermato  anche per altri motivi e qualità.
I  blog hanno questo  enorme effetto  di  provocare una valanga per cui  da un commento si  scatena un  fenomeno.  Come tutti  i  fenomeni non li  si  si può sempre snobbare e anche i cuochi  che vivono  nella realtà  e dell'apprezzamento  degli altri    dovrebbero  farsi  un  giretto  ogni  tanto  per capire chi  hanno  davanti, cosa piace e soprattutto il perchè.
Quanto  ai  blogger,  dico  ma ci proteggere da chi i? Quanti  di  voi ci  guadagnano o ci  vivono, cosa perdete se vi  copiano una ricetta? Per quanto coinvolgente e avvincente si tratta, nella maggioranza dei  casi,  di un bellissimo, coinvolgente, meraviglioso  hobby !

9 commenti:

fantasie ha detto...

Io non credo che il tizio famoso in questione non giri per i food blog... eccome che lo fannoil giretto, solo che fanno crederci che ci snobbano. Poi che loro sono professionisti e noi no, è un'altra questione, ma quante volte succede che proprio un non professionista ha un'idea geniale??? Certo per noi tutti (oquasiè un hobby), ma mica ci mettiamo a dare consigli ai professionisti! Ce li scambiamo fra di noi... e comunque, se un professionista (chiunque esso sia) copia, copia! E chi copia è comunque un ladro! Perché se io metto a disposizione qualcosa, quel qualcosa non è dei miei ospiti. Loro ne usufruisco, ma non si accaparanno della mia cosa!
COmunque, anche io avrei volentieri fatto il portachiavi umano per qualcuno, come il tuo qualcuno... anchese un po' snob!

bettin ha detto...

NON PRENDERTELA...SONO CONTENTA per te che riuscita a incontrare una persona che tu consideravi un 'idolo,ma lì è rimasto....non credo che ci siano persone di più o meno importante livello,credo solo che a lui abbia fatto delle scelte differenti nella vita o la fortuna non gli abbia chiuso molti portoni in faccia.
io ti reputo "grande"quanto tu reputi lui e le migliaia di persone che ti visitano sono sicura che la pensano come me....e sono felice che mi venga offerta sempre una fetta di torta quando passo a trovarti e ,come si fa con le amiche ,amche tante risate.
Sei migliore di qunto pensi.
buona giornata.
beytta

Robertina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Robertina ha detto...

Lascia sempre un po' di retrogusto amaro o -come dicono i sommelier- "sa di pelo di volpe bagnata", quando incontri uno che se la tira.
Uguale se famoso o no, mitologico o turbostellare, chi non sa apprezzare le alternative e chi non ammette che tutti sappiano fare almeno UNA cosa proprio bene, pecca di presunzione e scade un pochino come persona.
Per quanto riguarda l'incontro con questo Signor-Dio-Culinario credo che lui abbia sprecato un'occasione per avvicinarsi alla gente (che poi è quella che compera i suoi libri e che guarda la TV quando lui ne è ospite) e penso anche che con te abbia sbagliato l'approccio, dato che, quello che tu ricorderai sempre di questo incontro, sarà come lui ti abbia fatto sentire inadeguata.
Meno male che a me, come a tanti altri, piaccia un sacco il tuo blog anche se, purtroppo, fa venire l'acquolina in bocca (...ed io di incentivi a mangiare non ne ho proprio bisogno....)

Ciao bella gioia !!!

Robertina ha detto...

ALT, STOP, FERMA TUTTO !!!!!

Ho pensato e ripensato: "Ma perchè mai un cuoco dovrebbe snobbare un altro cuoco?"
Essendo sposata con il principe del fornello e conoscendo come lui ed i suoi colleghi-amici si intrattengano (anche al bar) parlando di ossobuchi, piuttosto che di forni a vapore, mi ha sorpreso che questo Signor-super-cuoco non abbia condiviso con te i segreti della patata lessa e l'angolazione del coltello sul tagliere per non far rotolare via le rondelle di zucchina.

.....E poi....ZACATAN !

Una folgorazione.
Tutto è diventato chiaro ed io...ho capito.
Lui si deve essere informato sul tuo conto, dato che non sei solo una "compagna di padelle" ma anche una sorta di "concorrenza mediatica" e ha scoperto il tuo segreto.
Ebbene si.
Ora che anche lui lo sa, ti tocca fare outing sul tuo blog e devi dirlo, anzi no, confessarlo! Dillo, dillo, urlalo al mondo che tu.....tu....ed io....si, io.......................................................................ballavamo la quadriglia vestite come la Mariarosa del lievito Bertolini, con la gonna a balze ed una coreografia che neanche la trasmissione della Maria de Filippi è riuscita ad eguagliare.
Sortite dall'insegnante come se ci avesse scelto dopo una giornata passata al Vinitaly: tu e la Giovanna (quasi 180 cm in altezza) con la Cristina e la sottoscritta (140 cm scarsi) a zompettare in puro stile country sul parquet polveroso della palestra.

Ecco, spegato il distacco.
Lui lo sapeva......

I tuo scheletro nell'armadio è ormai libero di uscire e prendersi un aperitivo, se lo desidera.
Spero che tu riesca a riprenderti dall'affanno che un simile ricordo sicuramente ti ha portato.

Ora riprendi fiato, le pulsazioni diminuiscono, chiudi gli occhi.... il cielo è blu, gli uccellini cinguettano e (eccezionalmete) non ti centrano con i loro bisognini, l'aria è fresca e le nuvole sono come la meringa con la panna.
Ripeti "tutto va bene, nulla è cambiato" ed il tuo mondo riprenderà ad essere qull'universo lieto nel quale troneggia il tuo KitchenAid. Pensa alla sua versatilità, ammirane le argentee cromature e ripeti "tutto va bene, nulla è cambiato".

isabella ha detto...

@robertina!!!!! compagna di merende ....adesso lo sa anche l'Amato Bene.... non mi sposerà mai più... se poi vede le foto.
Le gonne da mariarosa .... e le braghette blu sgambate percorrere in giardino....
Adesso sarebbe considerato bullismo .... trovo le foto e le pubblico anche su fb
Tuo marito è portatore sano di Kitchen aid? Posso parlare con tuo marito di ossibuchi? o sei gelosa...prmesso niente discussione a proposito di patata lessa.... baci anche ai fioi

Fra ha detto...

che peccato, io penso che gli chef, anche se pluridecorati, dovrebbero avere una relazione speciale con chi, se anche non da professionista, ha fatto della cucina una passione sincera. Per quanto riguarda il copiare delle ricette secondo me bisogna fare una distinzione importante. Se a copiare è un altro blogger, che magari poi fotografa la sua creazione e magari si scorda di mettere il link del blog in cui ha trovato l'originale per me non c'è nessun problema. Ma quando a copiare le ricette sono personaggi televisivi, aggregatori, riviste specializzate, che su quelle ricette ci guadagnano trovo poco rispettoso che non citino neanche la fonte da cui hanno preso l'idea
Un bacione
fra

niki ha detto...

Ciao Perla!!!!!!!!!!! Ma lo sapeva sto tale che aveva a che fare con la Perla di Labuan?????

sabrine d'aubergine ha detto...

Doverosa premessa: concordo con te sul fatto che i foodbloggers non sono dei professionisti anche se in molti casi si atteggiano come tali. Tranne rarissime eccezioni (e già le dita di una mano sono troppe per contarle...), si vedono in giro troppi personaggi che ambirebbero a "fare il salto di qualità", campando di ricette, senza averne la stoffa. I primi scopiazzatori di blog sono i bloggers... non tutti, s'intende.
Ciò detto, trovo odioso che alcuni noti personaggi - professionisti a vario titolo del settore - approfittino del lavoro intellettuale (ricette, foto, testi) di altri per guadagnarci dei soldini. Il discrimine è il denaro: se chi mi prende una ricetta non ne trae alcun beneficio economico (diretto o indiretto) mi può anche star bene, posto che cortesia vorrebbe che citasse la fonte. Ma se ci guadagna, non mi sta più bene... Se si viene retribuiti per qualcosa, quella cosa è lavoro: allora, che lo si faccia in maniera professionale, corretta, da professionisti, appunto. Deontologia compresa.
Ciao

Sabrine

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs