16 maggio 2010

Torta Ganache avec les macarons du Pettenò!


Ho  compiuto  40  anni  tondi  tondi  e Yups! 10, tutto ciò tra un  cartongesso  e l'idraulico e porte  di casa che vanno  e che vengono. Per quindici  giorni ho  assunto il colorito del rovere sbiancato delle porte,  ho  consumato  due moci  ma finalmente ho il  condizionatore nuovo  che rinfresca tutta la casa, compresa la mia camera da letto che di solito  è bollente, ma il caldo non arriva e sono con la pompa di calore accesa  e stendini pieni di  bancheria.
Posto questa tortina che è molto  buona, soprattutto perchè feat. Pettenò,  del  quale ho aggiunto macaron  pastine per renderla più graziosa.
A sinistra si può scorgere una pastina morsicata da Jack.

Ingredienti per la base

115 gr di biscotti  tritati
100 gr di  mandorle tritate
1/4 di cucchiaino  di cannella
2 cucchiai  di  zucchero di canna
2 cucchiai di cocco grattuggiato
90 gr di burro

Ingredienti  per la farcia

200 gr di cioccolato fondente
200 ml di panna fresca
1 cucchiaio  colmo di preparato  per crema

Procedimento
Preparare la base mescolando  gli  ingredienti  con il  burro  fuso,  coprire  il fondo e i bordi di una tortiera apribile con l'impasto.  Infornare a forno a caldo  a 175 C° per 20  minuti  e far raffreddare.
Preparare la  ganache. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato e unirlo alla panna a temperatura ambiente e aggiungere il preparato per la crema, mescolare fino a renderlo omogeno  e versare sulla base  e mettere in  frigorifero  fino a mezzora  prima di consumare, comunque almeno un paio di  ore di refrigerazione.

7 commenti:

Solema ha detto...

Tantissimi auguri, ma i macarons, li hai fatti o comperati?
Di nuovo tantissimi auguri!!!

Zucchero & Cannella ha detto...

Ne vorrei una fetta.

La relativa pastina la lascio a Jack !

:))

bettin ha detto...

FINALMENTE UNA TORTA SENZA LIEVITO......QUESTA è SENZ'ALTRO FATTA APPOSTA PER ME...SANTA DONNA!!!!!!!!!!!!!!

enza ha detto...

da tempo son di guardia aspetto aspetto aspetto m'è sfuggito il compleanno l'ho visto su faccialibro mentre con una tetta allattavo, con l'altra mano cucinavo e con la mano fantasma passavo anche io il mocio.
confort irrinunciabile l'aria condizionata che ci stessimo rammollendo lo sostengo da un pezzo.
un abbraccio bianco rovere sbiancato.

emilia ha detto...

Auguri a te all'ometto....la torta è deiziosa !! Speriamo tu possa accendere presto il condizionatore ;-)

Ely ha detto...

auguri cara!!! e speriamo che il caldo arrivi un pò alla svelta! splendida e golosa questa torta!

sabrine d'aubergine ha detto...

Carina! Ma mi servirebbe questo tuo masticatore di pastine per farla tale e quale...
Quanto ai lavori in casa: hai tutta la mia solidarietà!
A presto

Sabrine

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs