17 ottobre 2009

Pane brioche con la faccia del panda




Insomma, poi mi lamento che sono stanca, ma chi me lo fa fare di alzarmi di sabato alle sei per cercare di fare un faccia di panda nel pancarrè ? Colpa di un sito giapponese del quale capivo solo i numeri. Come resistere? Perchè non provare a fare un pane con la faccia?
Ecco qui il risultato!Dai non è così male! Forse è un po' strabico forse non sembra neppure un panda, ma ammettete la soddisfazione?
Adesso con la testa che mi ciondola, sbadigliando come un sioux con tanto di uhuuu, indossando una vestaglia leopardata rosa e nera di Hello Kitty, sto per svenire sul divano ... e come diceva Rossella o'Hara: " domani ...domani è ....ora di fare la torta salata.."


Ingredienti
Stampo da cake 25cm per 8 cm per 7 cm
23o gr di di farina di manitoba
7o gr di farina 00 (più quanta necessaria per impastare circa 100 gr)
30 gr di zucchero
un tuorlo + latte fino a raggiungere la quantità di ml 210
18 gr di burro sciolto
12 gr di lievito di birra fresco
2 bustine di zafferano in due cucchiaini di acqua
8 gr di cacao in 8 gr di acqua.

Procedimento

Mettere il tuorlo nel latte appena intiepidito, sciogliervi il lievito. In una terrina piuttosto capiente mescolare le due farine con il sale e lo zucchero e il burro sciolto. Aggiungere l'uovo con il latte, aggiungere farina a cucchiai se l'impasto è troppo morbido.
Fare lievitare per circa 40 minuti coperto dalla pellicola.

Abbassare l'impasto.

Dividere l'impasto per colorarlo come segue:


75 gr a cui va aggiunto il cacao


210 gr da tenere bianco


il rimanente da colorare con lo zafferano


Impasto al cacao


Sciogliere quanto possibile il cacao in pochissima acqua, impastarlo con la porzione di impasto da 75 gr, aggiungere la farina neccessaria.


Impasto allo zafferano


Sciogliere lo zafferano in acqua tiepida e mescolare aggiungendo la farina necessaria fino a quando il colore diventa unforme




Lasciare lievitare separatamente per altri 15 minuti.

Preparare il muso:


Stendere l'impasto bianco a forma di rettangolo lungo circa 20 cm.
Suddividere l'impasto al cacao come segue:

occhi: due pezzi da 27 gr l'uno

orecchie due pezzi con il rimanente

Formare due cilindretti di impasto al cacao fissarli all'impasto bianco premendo leggermente agli estremi:



Chiudere l'impasto verso il centro sigillando con un po' di acqua spennellata sui lembi sovrapposti, premere leggermente tra i due occhi








Girare il rotolo con la chiusura verso il basso :





Appliccare sui lati le "orecchie " passando un po' d'acqua per attaccarli





Stendere 70 gr di impasto in un rettangolo da porre tra le due orecchie





Stendere il rimanente impasto allo zafferano e avvolgere il tutto lasciando le chiusure come da foto



Ungere stampo da cake e mette il panbriosche con le giunture verso il basso
Lasciare lievitare per altri 15 minuti.

E infornare a 185 c° per 30 minuti.

18 commenti:

enza ha detto...

non ho capito niente di orecchie e occhi ma sarà che anche io misono appena alzata dal divano...

Emy ha detto...

che bello! ma credo anche che buono!appena Matilde potrà apprezzare mi metto subito a farlo

sabri ha detto...

Mi piace un casino, adoro questi giochetti di impasto. Buona domenica

cielomiomarito ha detto...

Bellissimo! E secondo me vale l'alzataccia :)

Libri e Cannella ha detto...

Ma che bellezza!!! Complimenti davvero!

Fra ha detto...

è troppo buffo , mi piace tantissimo!!! e se ti consola non sei l'unica ad alzarsi a orari antelucani il w.e. per cucinare ;)
baci
fra

Federica ha detto...

ahahha sei troppo simpatica!! bravissima davvero bello!!

Maurina ha detto...

Io credo che tu sia stata bravassima!!

Daniela ha detto...

Bravissima oltre che simpatica, complenti per questa ricetta.

Un saluto Daniela.

Stefania ha detto...

Scopro ora il tuo blog.
Splendido, sei bravissima.
ciao
Stefania

Tibia ha detto...

ma ma ma complimentissimi!!! devo provarci assolutamente! tu non hai idea di quanto mi hai reso felice con questa ricetta :)

Elga ha detto...

Mi ci voglio cimentare anche io, sembra divertente e senza dubbio è buonissimo!

Gaia ha detto...

Che bella idea!
Non ne avevo mai visti di pani cosi'!
Grazie per aver sperimentato per noi!

Irene ha detto...

che carino!!!un'idea geniale!!!solo la passione e l'energia possono compensare le ore di sonno perse :-)...ne è valsa la pena. aspettiamo la torta salata!un saluto e buona domenica!

fantasie ha detto...

Ciao, sono Stefania (ma non quella di prima, solo omonime!) e anche io come lei scopro solo ora il blog simpaticissimo. Mi sono fatta 4 risate con i tuoi post e anche con il panda, che a guardarlo bene, dopo che lo sveli, si capisce che è un panda! Ma ai bambini piace lo sforzo immaginativo e quindi sono sicura che, nonostante il sonno e la tua vestaglia maculata (che figata, anche se rosa e nera - i colori del Palermo!!!- e di hello kitty!), ne è valsa la pena per un sorriso dei tuoi pargoletti!
a presto
Stefania alias fantasie (l'anagramma del mio nome... se non lo svelo nessuno se ne accorge!)

Cristina ha detto...

Questa cosa del panda è troppo bella, penso che te la copierò un giorno o l'altro :)
Passa a trovarmi se vuoi!

Giulia ha detto...

ciao!
scoerpto da pochissimo iltuo blog...
già me ne sono innamorata!
:-)

(e ti ho anche aggiutna come vicina su anobii, per la cronaca...)

il pane con la faccia di panda? bellissimo!!!

Betty ha detto...

FAN TA STI COOOOO....

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs