2 aprile 2008

Casa ...ufficio, olivi e navi

Corsa, sono sempre di corsa, ma ho una grande fortuna, quella di lavorare in una città unica al mondo e in un ufficio dove anche i muri ti raccontano qualcosa. Ieri avevo la macchina fotografica e ho fatto qualche fotografia dei luoghi che vedo mattina e sera. Mi sono accorta che probabilmente quello che vedo io ogni giorno forse è effettivamente un po' insolito per chi è abituato a vivere e a lavorare all'asciutto

Non siamo in Asia, ma è la barca della frutta al Ponte dei Pugni. Ogni tanto compero la frutta da portarmi in ufficio o da portare a casa.








Venezia è cosparsa di capitelli, lamaggior parte hanno sempre dei fiori freschi, mi domando spesso chi si prende la briga di cambiarli, evidentemente non si tratta degli stessi che ci disegnano intorno .....











Fazzoletti di cielo, questa foto non è proprio rappresentativa, ma un mio amico americano che visitava per la prima volta Venezia mi ha fatto notare che ogni volta che rivolgi lo sguardo verso l'alto non vedi mai solo in cielo, c'è sempre un balcone, un campanile, una casa o un'altano ache spunta in qualche angolo.












Merletti di marmo: ogni casa ha dei particolari che la rendono unica, qui ci sono questi putti, i numeri civici sono scritti vicino ai portoni tutti allo stesso modo, lo stesso numero si può trovare nei vari sestieri, l'ordine è talmente complesso per cui i punti di riferimento a Venezia sono tuttora dei negozi che magari hanno chiuso venti anni fa, la parte opposta di un campo che uno conosce ( a Venezia c'è solo una piazza: Piazza San Marco, gli altri sono tutti campi)


















L'ufficio dove lavoro, dentro è così
















Se alzo gli occhi vedo delle travi istoriate










Visto che si tratta di un salone passante da un lato si vedono degli alberi:
















E dalla finestra dell'altro lato può capitare di vedere anche questo






















E abbiamo pure la vista su un giardinetto in cui cresce un ulivo che dicono essere stato piantato più di trecento anni fa. Le olive venivano usate per fare gli oli santi della chiesa vicina









15 commenti:

Artemisia Comina ha detto...

bello :)

Nepitella ha detto...

Ecco dove vivi! siamo quasi vicine di casa:P
Ciao e buona serata

graziella ha detto...

Fortunella!!
Lo sai vero!

Mercè ha detto...

Che FORTUNA!!!
Vivere e lavorare a Venezia!!!!!!
Che bell uficcio e che bel sguardo!
Ti invidio tantissimi!!!

Questa barca mi ricorda tutti gli volte che abbianno soggiornato a Venezia perche noialtri come te faciamo la spesa qui o al mercato da Rialto.
A presto

Alex e Mari ha detto...

Che bella città! Una vergogna che non ci sia ancora stata! Buona giornata, Alex

comidademama ha detto...

Che bello! Il papà del my wise ha vissuto quasi 20 anni accanto al ponte di rialto, quando insegnava in accademia lì.
Quando tornerò in Italia vivrò a Trento e farò certamente più di un salto a venezia^_^

Ely ha detto...

bellissimi scorsi di una città stupenda!!!! devo portarci la ciurma
ciaooo
Ely

Daniela ha detto...

vorrei tanto visitare venezia...
ci farò un pensierino per le vacanze...

WinterStar ha detto...

Uhhh... la mia famiglia è di Venezia, anche se io ora sto in Friuli... mi manca... grazie per le foto...

Esther ha detto...

Bellissima la barca della frutta ai piedi del ponte dei Pugni!
Uno dei miei "giri" preferiti.
sandra

Pippi ha detto...

Ma mi hai lasciato senza parole..in effetti tu vivi in un posto decisamente unico al mondo hai una grande fortuna!!!!!è tutto molto pittoresco davvero grazie per aver postato queste bellissime foto! un abbraccio Pippi

ciboperanima ha detto...

In gita a Venezia ci devo venire. presto. Con i miei alunni. la conosco bene. vivo a pochi Km. Ma, vista così...mai.

elisabetta ha detto...

Non mi hai ancora detto che lavoro fai!

isabella ha detto...

@elisabetta
Tengo l' amministrazione di uno studio professionale, il bello è che nonostante tutto mi piace. Sarà perchè i colleghi sono simpatici, sarà perchè sono un'ottimista di natura ....
La cosa bella è che io e l'Amato Bene lavoriamo insieme ciò vuol dire che stiamo insieme 24 ore al giorno, che quando lo voglio vedere vado di là .... e lui regolarmente non mi bada.... ma intanto siamo insieme

cocozza ha detto...

Che bello è insolito e meraviglioso
ciao cocozza

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs