6 ottobre 2008

Ansia da prestazione .....



Non ho avuto tempo di mettere in pratica le cose imparate al corso di cioccolateria. Dovevo andare dalla parucchiera che mi ha trasformato da Mirco di Kiss Me Licia, in una specie di istrice con i capelli sugli occhi. Adesso mi chiedo perchè quando domandi un taglio comodo da portare spettinato ti fanno un taglio che ti ci vogliono quattro ore e una piastra incadescente per pettintarti tanto da sembrare spettinata?
Non ho fatto nemmeno in tempo a chiedere all'Amato Bene come stavo che Jack si è toccato i capelli e ha detto: " Mama Papo pelli" che tradotto è: "La mamma è pettinata come Papo", Papo nel dialetto giapponese in cui si esprime, è lui.
A parte tutto ciò, il pomeriggio se ne è andato in una specie di gimcana tra gli stand di un Outlet correndo dietro a Jack che mi è scappato mentre mi provavo una giacca termica svizzera che non ho comperato, e cercando di provarmi un paio di jeans. Nel tempo che mi sono levata i pantaloni e rimesso gli altri mi hanno chiamato nell'ordine: mia sorella con il bollettino della cacca di Carlo (giallo oro con dei groppoletti); un agente dell'Enel che voleva farmi risparmiare, mia mamma che mi voleva dire che mia sorella mi stava cercando al telefono ma che è sempre occupato, mio papà che non mi aveva ancora sentito, il mio ex marito che finalmente ho capito che lui non è in ritardo ma è stato programmato con il fuso orario di Pechino, una mia amica che aveva due minuti di tempo....
In più mi sono accorta che ultimamente provo una certa ansia da prestazione per via dell'aggiornamento del blog. E io quando lo aggiorno ? e il mio attrezzo per sciogliere il cioccolato sul vapore quando uso ? E allora ho pensato: che palle!
E palle sono state, ricettina veloce, pensata per fami festa da sola! e dare fondo a qualche fondo di sacchetto.
Quanto ai capelli ....

Ingredienti

100 gr di albicocche secche
1 cucchiaio di zucchero di canna
2 cucchiai si succo di limone
100 gr di acqua
100 gr di panna da montare
100 gr di cioccolato bianco in pezzi
125 gr di formaggio bianco cremoso (ricotta o philadelphia)
farina di cocco

Procedimento

Mettere in una casseruola dal fondo pesante le albicocche con il succo di limone, lo zucchero e l'acqua. Cuocere a fuoco basso fino a quando non si disfano. Quando il liquido si è assorbito versare la panna e fare addensare fino a quando la panna non è assorbita del tutto e lasciare intiepidire.



Fare sciogliere a bagnomaria il cioccolato fino a quando diventa cremoso.
Sbattere a parte il formaggio e mescolarlo con il composto di albicocche e panna per un paio di minuto con le fruste elettriche . Aggiungere il cioccolato bianco sciolto e mescolare per un minuto con le fruste. Lasciare riposare almeno un paio d'ore in frigo.




Formare delle palline della grandezza di un cucchiaino e rotolarle nel cocco

12 commenti:

manu e silvia ha detto...

MAi chiedere al parrucchiere un talgio smeplice...abbiamo imparato anche noi ceh bisonga andare lì con le idee ben chiare...
Però hai avuto un ottimo pomeriggio direi!!
Bellissimi questi dolcetti...con le albicoche secche (che manu adora)...da provare si direbbe!!
bacioni

LUCIANA ha detto...

Ho giusto delle albicocche secche da smaltire, da provare subito!
Ciao a presto :-)

enza ha detto...

tu non lo sai ma mi stai salvando.
quanto all'nasia da prestazione quanto ti capisco...

a.o. ha detto...

la parola piastra mi introduce a tutti quei tafanari, non prettamente cucinieri, che suppongo assillino la tua casa come la mia.

Te ne anticipo tre:
.attrezzo da fitness
.de/umidificatore
.registratore VHS

LI ODIO!
a.o.

Fra ha detto...

Nooo l'ansia da prestazione no...il blog deve essere un piacere...se no ecco...che palle!!!:D
Un bacio grande e sntistress
Fra

niki ha detto...

Ciao Perla di Labuan, qui io non ho i tuoi problemi :-)
e chi si fida delle parrucchiere nepalesi?
Così mi tengo i miei capelli bianchi e li raccolgo (almeno non faccio danni al mammamia).
Riuscirà un giorno, la nostra Perla, a tornare in lidi più civili?
Il seguito....
Ciao!
Niki

eli ha detto...

ciao! bellissimo il tuo racconto, uno spasso da leggere, forse un po' caotico da vivere!!!! la cacca giallo oro doveva essere fantastica, quando i miei bimbi la facevano così ero la mamma + felice del mondo, quado facevano palline da capretta saliva la depressione... cacche a parte... bellissime queste palline con le albicocche secche! ciao e buona serata! eli

guja ha detto...

Aiuto!ingrasserò almeno venti chili con tutte queste nuove deliziose ricette...da provare!
:( Mai dare campo libero ai parrucchieri...nove volte su dieci è un disastro!
A presto.
Cristina

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Palle stupende senza dubbio!!!! Ma quanto ti capisco! Da quando mi sono messa "moglie e mamma" full time il tempo è la cosa che mi manca di più per far contenti tutti e me stessa :-) però è divertente!!! Buona serata Laura

Marilena ha detto...

Sei troppo simpatica!
I ... dolcetti... si' insomma, ste palle, sono d'un godurioso unico.
:-DDD
Buona giornata :-)

giucat ha detto...

Te l'ho già detto che mi fai morire dal ridere! Giuro, che rido davanti al computer! E per fortuna che lavoro a casa!! Grande Isa! Cat

Artemisia Comina ha detto...

bellissime palle, complimenti per l'istrice.

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs