22 novembre 2008

Torta morbidissima alle nocciole ... e i giochi d'acqua






Questa è una torta piccina picciò, giusta da mangiare a colazione e per inondare la casa di un profumo autunnale. Fa parte di quelle torte "tetesche" che fanno molto inverno ....molto konditorei....
Adesso venimo al dunque, sono quindici giorni che ho il frullatore e i detersivi in soggiorno e non ho ancora lamia caldaia nuova ma il macinino vecchio che sputa fuoco e fiamme con un bel buco didietro.
Ora, si sa la fama degli idraulici, niente a che fare con il bell'uomo che ti seduce con un tubo corrugato ... qui pare che l'idraulico non si veda proprio ...ogni tre giorni compare qualcosa di nuovo che fa rabbividire l'Amato Bene, tipo un tubo verde che taglia il muro a metà. Dopo 10 giorni senza lavatrice, ho cercato di brincare la Primula Rossa e gli ho chiesto almeno di collegarmela visto che altrimenti il giorno dopo sarei dovuta andare in ufficio vestita o da sci o da sposa; il collegamento è stato fatto e mi è successa una roba da cartone animato: ho attaccato la lavatrice che ha fatto un rutto enorme e da uno dei tubi nuovi e rivolto verso l'alto, è partita una consistente sputacchiata d'acqua verso il soffitto che è ricaduta solo su di me e mi ha ridotto come un topo bagnato lasciando tutto il resto asciutto.......

Ingredienti

1 e 1/2 tazze di farina addizionata con il lievito

1 tazza di zucchero

100 gr di burro

75 gr (2 cucchiai) di panna da cucina (non quella da montare),

2 uova separate

1 bustina di vanilina


Farcitura e copertura

1/4 di tazza di nocciole tritate

1/4 di tazza di zucchro di canna

1 cucchiaino di cannella

Procedimento


Imburrare uno stampo quadrato da 20 cm di lato oppure una tortiera tonda da 18cm.

Scaldare il forno a 175, mettere la griglia, il posto inferiore a quello della metà forno.

Sciogliere il burro con lo zucchero in una pentola a fuoco lento, lasciare intiepidire. Separare le uova, montare a neve gli albumi fintanto chè non si formino dei piccoli picchi ( se sono troppo montati il dolce perde in morbidezza). Sbattere leggermente i tuorli con la panna. In una capiente terrina mettere la farina settacciata con la vanillina, aggiungervi il burro sciolto con lo zucchero e amalgamare il più possibile, aggiungere i tuorli e la panna sbattuti e mescolare fino a rendere omogeneo, aggiungere poi gli albumi in due volte, mescolando con un cucchiaio di legno o una spatola di silicone dall'alto verso il basso il tanto che basta per rendere il tutto uniforme.

In un'altra terrina unire gli ingredienti per la farcitura
Versare metà dell'impasto nella tortiera epoi spolverarlo con le nocciole zucchero e canella, versare sopra il resto dell'impasto e ricoprire conil resto delle nocciole e infornare 35 minuti

17 commenti:

Prez ha detto...

mi dispiace per le tue disavventure casalinghe e ti capisco perchè quando si ha a che fare con idraulici and Co c'è da mettersi le mani nei capelli...porta pazienza

Tzun@mi ha detto...

l'idea di vederti zuppa come un topolino mi fa sghignazzare come un oca...ti sono solidale comunque, so cosa stai provando...hihihihi Devo anche dire che l'idea di andare in ufficio vestita da sposa non era male...magari si dimenticavano e ti lasciavano a casa per un altro congedo matrimoniale..no? hahahahaha

La torta è da profare...solo per l'atmosfera tetesca che crea....

Smak e buon WE!!

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Deve essere il periodo sai? Il nostro termosifone dello studio in silenzio ha iniziato a perdere e .... ce ne siamo accorti solamente quanto il parquet buttava fuori acqua !!!! Sì sì buttava fuori acqua. Finita qui???? Noooo il giorno dopo mentre c'era l'idraulico (che grazie a dio è un nostro caro e - vista la categoria - "preziosissimo" amico) è esplosa una valvola del termosifone in bagno ... alè e dopo il parquet abbiamo assistito in diretta al bagno con le ondine :-( e non possiamo nemmeno dire acciacchi dell'età perchè la casa è nuova!
Ottimo il dolcino !!! Un bacio Laura

Anonimo ha detto...

Buonisima la torta, preparata stamattina con la variante latte al posto della panna che non avevo e l'aggiunta di gocce di cioccofondente alla garnella di nocciole.
Mi sento fortunata: ho trovato un idraulico che in 3 gorni, letto bene .. 3 giorni, ha sostituito vasca , lavandino e sanitari tutto senza danni e con la max pulizia, polvere a parte. L'aiutante era mio marito ..ho salvato le piastrelle!! e l'economia domestica, Ciao Clelia

Serena ha detto...

Con i "lavori in corso" che descrivi, una torta piccina picciò ci vuole proprio per riconsolarsi..
Mi stuzzica molto questa torta.
Una domanda:
Tu parli di livello immediatamente inferiore alla metà, secondo vale anche per chi ha il forno a gas come me? perchè mi sa che nel mio forno brucerebbe orribilmente il fondo.

isabella ha detto...

@Clelia
prosima volta provaci co la pannache secondo me è il tocco in più ...anche per il giro fianchi ...
@serena
io avevo il forno a gas ma era un periodo che non cucinavo molto.... enon mi icordo come lo regolavo, però mi hai suscitato una certa curiosità. Gli aglosassoni in genere mettono tutte le equivalenze anche per le temperature e umidità del forno. Di certo le trovo emagar ci faccio un post o te lo dico. Il mio forno elettrico è un po' bizzoso, specialmente per le torte di piccole dimensioni come questa che tendono a bruciarsi subito sopra..

baci
Isa

MammainCina ha detto...

Ogni volta che passo di qua, mi deprimo un pò, perchè leggo gli ingredienti e poi penso a dove potrei trovarli...quasi impossibile in un paese come la Cina, non sai quanto è difficile trovare la panna liquida...e che prezzi una volta che la trovi!
Vabbè...mi rifaccio gli occhi...
A presto!

Anonimo ha detto...

...latte o ricotta o yogurth...sostituiscono bene..latte soia è sorprendente. provare per credere.
Isa, la panna da me non entra.. solo latte e solo al mattino e poco. E' già una concessione il burro...
Ciao
Clelia

Dolcienonsolo ha detto...

Bellaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa ed auguri ah,ah

Estrelia ha detto...

wowo Isabella ..che buono deve essere questo dolce..... :P

segno e provo ... :P

Auguriiiiiiiiii anche da me :)
un saluto veloce e un bacio grande....

Gunther ha detto...

è ancora vivo l'idraulico? si è dimenticato di verificare il carico e scarico della lavatrice.... accidenti uno cosi lo ammezzerei!!

aldarita ha detto...

Ciao, condivido le tue disavventure con l'idraulico, prima o poi succede a tutti... Volevo sapere quanto è il peso della farina che sta nelle tue tazze. Scusa, ma a occhio faccio ben poco. Grazie

isabella ha detto...

@aldarita
a lato trovi un convertitore di pesi e misure diciamo che una cup americana o inglese è circa 145 gr di farina, se devi convrtire 1/4 devi scrivere 0,25 e poi converrtire in grammi.
Le cup sono misure di volume per cui il peso delle singole cose pesate varia, a parità di volume lo zucchero pesa di più dela farina. Lo stesso vale per i liquidi. Le m sure si intendono degli ingredienti con il misurino riempito raso ma non pressato. Normalmente le indicazioni di cup sno anche nei recipienti graduati che si trovano al super mercato
Se ti serve alto sono qui!




La mia telenovela con l'idraulico continua è tutto un lasciarsi e prendersi .... ma iipo o il saldo in ostaggio adesso abbiamo il problema del termostato .....

unika ha detto...

Eleonora...del blog "La cucina di Anicestellato"...ha proposto una raccolta a mio avviso bellissima...una raccolta buffet....ti lascio il link
http://lacucinadianicestellato.blogspot.com/2008/11/blog-post_28.html
spero tanto che parteciperai a rendere bella ricca questa raccolta:-)un bacio
Annamaria

emilia ha detto...

A me piacere tanto torte tetesche !!! Ahaa, ottima...chissa' che carina tutta bagnata !
Buon fine settimana :)

Sara ha detto...

Ma che bontà questa torta, me ne lasci una fettina????

Anonimo ha detto...

imparato molto

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs