2 giugno 2008

Crostata di con crema "chibuste" al miele di lavanda






Il mio rapporto con la lavanda è ondivago. Ci sono periodi in cui l'adoro, altri in cui non la posso soffrire. Diciamo che l'ho sempre messa nei cassetti, ma i dolci con la lavanda non mi hanno mai attirato finchè, ieri non trovo questa ricetta. A dire il vero non era proprio la lavanda ad attirarmi bensì la consistenza del dolce e l'uso del glucosio, di cui ho un vasetto che vaga da un pensile all'altro e spesso arriva vicino alla eliminazione.
Ieri sera l'idea, ma mi mancava il miele alla lavanda, dove lo trovo di lunedì 2 giugno? Così sono uscita con le creature e ho pensato che forse avrei optato per qualcosa di più semplice per la merenda. E invece mi trovo niente meno che degli stand gastronomici francesi con delle cosine favolose e indovinate un po'? Il miele alla lavanda...così sono stata costretta a farla 'sta benedetta torta dove gli ingredienti si devono amalgamare per poi dividersi poi per conto loro. Questo rimane un piacevole mistero, tutto amalgamato e poi una torta in due strati.
Un consiglio, per farla bisogna essere tranquilli e predisposti, cose che a me raramente accadono contemporaneamente. Risultato, una torta molto graziosa, profumata, che fa la sua figura e con due consistenze che si sposano alla perfezione e dal sapore delicato
Ingredienti
per la crema "chibuste"
75 gr di panna
75 cl di latte
2 tuorli
50 gr di miele alla lavanda
12,5 gr di farina
1 cucchiaio di gelatina in polvere

per la meringa italiana
120 gr di albumi
50 gr di zucchero
25 di glucosio
25 cl di acqua
per la pasta frolla
300 gr di farina
180gr di burro
100 gr di zucchero
3 tuorli
eventualmente un paio di cucchiai di acqua
per la frolla
mettere tutti gli ingredienti nel mixer e azionare ad intervalli, mettere la pasta frolla in frigo almeno un'ora, poi stenderla con un bordo di due centimetri e cuocerla per 40 minuti a forno caldo di 180 C°
per la crema chibuste
sbattere con le fruste i tuorli con il miele e aggiungerci la farina. In un pentolino portare ad ebollizione la panna con il latte verasarlo nelle uova con il miele . Aggiungere il cucchiaio di farina e sbattere fino che la gelatina si scioglie del tutto.
per la meringa italiana
montare gli albumi a neve ferma e in n pentolino mettere l'acqua, il glucosio, lo zucchero e portare fino a 120 C° da misurare con il termometro da zucchero. Versare lo sciroppo a filo negli albumi e sbattere fino al raffredamento.
Unire la crema chibuste e la meringa e versare nello stampo apribile di 23 cm e raffreddare in frigo per circa 3 ore.
Decorare con qualche fiore di lavanda secco e tenere in frigo fino al momento di servire.
Le due farciture si separeranno da sole

20 commenti:

emilia ha detto...

Adoro la lavanda !!! Mai provata per cucinare, ciao...buona settimana :)

Mariluna ha detto...

Che ti devo dire????io la provo...mi incuriosisce molto la crema chibuste...e poi sento che é buonissima...copiata grazie e felice notte :)

enza ha detto...

giusto quello che mi serviva.
mi ha sempre incuriosito la chibuste se poi mi aiuti a finire il glucosio comprato eoni fa per fare il cioccolato plastico e il fondant senza marshmellow allora ti faccio un monumento

enza ha detto...

una volta ho fatto la marmellata di pesche e ci ho aggiunto un pò di fiori di lavanda (dalla pianta portaa direttamente dalla provenza).
sapeva di...dentifricio e ha abbondantemente ripreso la via del secchio.

artemisia comina ha detto...

molto interessante :)

giu&cat ha detto...

questa torta mi ha fatto venire la pelle d'oca: è strepitosa, però credo che non la farò mai. mi sembra difficilissima e anche difficile trovare alcuni ingredienti! Me ne mandi una fetta??? ;-)
bacione carissima
giù

Lo ha detto...

finalmente riesco a passare da te...perdonami se non ho ricambiato subito la visita...finalmente vedo la torta fragolona così bella e meravigliosa, ma anche questa crostata è splendida...certo in me ora non c'è ne predisposizione nè calma...mi limito a gustare con gli occhi la tua! a presto!
p.s. ho tre piante di lavanda enormi ad un passo dalla fioritura :)

panettona ha detto...

ma che bontà!!! non ho mai usato la lavanda per cucinare...
questa crostata ha un'aspetto favoloso ed invitante!!!

Carla ha detto...

Ciao! Ma che bella torta con la lavana! A me piae moltocome fiore e ultimamente che la vedo nei cibi mi sta tentando molto....devo trovare qualcosa con cui si abbini bene, e la tua crostata direi che è eccezzionale!
WOW! morbidosa :))
Carla di lettoemangiato

LaGolosastra ha detto...

Ma che voglia che ho di provare la lavanda in forma edibile!
Ho visto la crema catalana (o era brulée? Mah...)ho visto anche una focaccia con la lavanda.
Ora devo proprio sperimentarla!

Tzun@mi ha detto...

Mio dio!!! Son qua che leggo moduli per l'iscrizione alle medie di mia figlia e non riesco a togliere lo sguardo dalle tue creature!!!! Sei Bravissima!!! Ti ho "ciuffato" le ricette della crema...e anche quella della torta fragola...mi sa che hai una nuova fans... ^_-

Ciaooo

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Delicatissimo ed originalissimo questo dolce. Mai usata la lavanda in cucina ma ora mi sono incuriosita! Buona serata Laura

Dolcienonsolo ha detto...

Mai fatto niente con la lavanda...
ricettina che mi incuriosisce!!

cibercuoca ha detto...

Ciao Isabel, come stái, complimenti per le tue ricette.
Il lemon grass non è molto diffuso in Italia. Fresco lo si trova nei negozi etnici.
loc. inglese (da lemon, limone, e grass, erba) usata in italiano come sm. Nome commerciale del Cymbopogon citratus, erba della famiglia Graminacee coltivata in vari Paesi tropicali per un olio (olio di lemon grass) che si ottiene dalle foglie e si usa come surrogato dell'olio di limone o per la preparazione del citrale. Con lo stesso nome si chiama anche un'altra specie congenere, Cymbopogon flexuosus, che dà un olio analogo.

http://www.leserre.it/enciclopedia1510/poaceae/lemon_grass/cymbopogon.html

Baci

giu&cat ha detto...

Solo una sirena singolare poteva fare una torta così... singolare ;)) Quest'estate andrò in Provenza e sicuramente farò incetta di prodotti "lavandosi"!! Questa ricetta mi tornerà sicuramente utile! Bacioni, CAt

marcella candido cianchetti ha detto...

buon fine settimana

GG ha detto...

E' davvero una bellissima idea, poi la lavanda mi ispira particolarmente...bravissima e buon week-end!!
GG

Daniela ha detto...

complimenti una vera delizia...
baci

Natalia ha detto...

Bellissima crostata. Anch'io ho un rapporto strano con la lavanda, ma con la crema chibuste e la meringa italiana, io non so resistere !

caravaggio ha detto...

sono passata per rileggere questa ricetta x vorrei farla per domenica sera buon fine settimana

LinkWithin

LinkWithin Related Stories Widget for Blogs